Home Page - A.S.D. Aurora Volley Ururi

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Pen(n)  2017- 2018  numeri precedenti (in evidenza )  scaricabile in (PDF)





La Pen(n)6La Pen(n)7La Pen(n)8La Pen(n)9La Pen(n)10La Pen(n)11
La Pen(n)12
La Pen(n)13
La Pen(n)14
La Pen(n)15
La Pen(n)16La Pen(n)17La Pen(n)18La Pen(n)19La Pen(n)19La Pen(n)20La Pen(n)21





Foto festa Al Cigno 16.12.2016
La Pen (n) precedenti  clicca qui




 
 Nello sport quando ci si conforta, a livello individuale o di squadra, si può ottenere una vittoria, una sconfitta e qualche volta un pareggio. Quando si perde e si è fatto tutto quello che era nelle nostre capacità, nonostante la sconfitta si riscontra sempre qualcosa di positivo; quando si vince, siccome la perfezione non è di questo mondo, si cerca sempre qualcosa dove si può migliorare. Si può fare meglio ma anche peggio. Anche la vita è così, non è mai tutto nero tutto bianco, ci saranno sempre delle sfumature d grigio. L’uomo più ricco di questo mondo avrà dei momenti tristi e piangerà quello più povero avrà dei momenti di gioia e riderà. I nostri campionati rispecchiano tutto ciò. In Prima Divisione femminile stiamo lottando per entrare nei playoff, passaggio che ci strameritiamo ma che può anche sfuggirci perché dipende da una serie di circostanze e risultati non tutti subordinati alle nostre prestazioni. Qualsiasi sarà l’esito non potrò che essere contento della crescita globale della squadra. Le ragazze hanno fatto gruppo nonostante il loro numero esiguo, abbiamo fatto fronte a infortuni e defezioni giocando con tutte le altre squadre senza subire sconfitte eclatanti. Le “vecchie” hanno tirato la carretta; Maria ha fatto il suo miglior campionato, Rob non ha avuto un attimo di riposo, Debora ha fatto vedere giocate di categoria superiore, Anna e Angela sono tornate integrandosi alla grande, Rosa è diventa un “libero”, e tutte assieme hanno fatto da chiocce a Carmen Antonella e Ilde in attesa di Brenda…
In Prima Divisione siamo primi in classifica, campionato che sta avendo il duplice scopo di far giocare chi ha avuto meno spazio nella categoria superiore e aumentare i pochi allenamenti che, per motivi qualche volta validi e qualche volta no, facciamo durante la settimana. Continuiamo così, vincere aiuta a vincere. Nel nostro maggior campionato, la serie D maschile, abbiamo raggiunto un risultato non preventivato alla vigilia e che quindi ci riempie di soddisfazione. Fare i playoff per salire in C sarà un’esperienza che ci farà crescere in tutti i sensi, giocheremo psicologicamente più liberi e questo prevedo, sarà vantaggioso per toglierci ulteriori soddisfazioni e poi sognare non costa nulla, i sogni non sono ancora tassati. E’ difficile ma proveremo a migliorare la nostra quinta posizione di partenza e io malato di pazienza attendo l’evoluzione di questa situazione kafkiana all’incontrario.
Ad Maiora semper.
Ururi  22 febbraio 2017                                                       Vinc

L'intervista: Antonio Di Ninno Allenatore Volley Larino - Ururi 2015 - 2016
La Volley Larino-Ururi promossa in serie D, quando l’impegno paga e domenica grande festa della pallavolo
Blogger Michele Mignogna


Larino – c’è poco da fare quando nello sport ci si mette cuore e sacrifici i risultati arrivano, è quello che è successo alla Volley Larino-Ururi, squadra di pallavolo maschile nata due anni fa grazie all’impegno di due nomi storici della pallavolo molisana, il Professor Vincenzo Croce e Antonio Di Ninno, entrambi allenatori della squadra, la pallavolo è tornata più forte che mai. La squadra ha disputato il campionato di prima divisione maschile e con una giornata d’anticipo è stata promossa nella serie D abruzzese, i ragazzi di questa impresa sono loro, il capitano Manes Adamo, Mario d’Adamo, Nicola Cordigliere, Michele Fiorentino, Michele Rosa, Luigi e Andrea Croce, Pardino Pietrantonio, Antonio De Notariis, Angelo Martucci, Edoardo Silvio Lopez, Candido Berardi, Marco Pietrantonio e Omar Al Assuad, poi ci sono i giovanissimi

Luigi Sisto, Giovanni Rea, Francesco Russi e Luigi Di Ninno. Ma la storico impresa non sarebbe riuscita senza la collaborazione dei professori Elvio Petrecca e Fabrizio Pastorini, altri nomi storici della pallavolo molisana. “Ora cerchiamo chi vuole impegnarsi insieme a noi – dice Vincenzo Croce – questo sport richiede sacrifici anche economici, per questo chiediamo, a chi voglia ovviamente, di impegnarsi insieme a noi per il bene di questi ragazzi che tanto hanno dato in questo campionato, cerchiamo sponsor ma non solo, cerchiamo e sono benvenuti anche chi vuole impegnarsi nella società”. Intanto domenica prossima ci sarà l’ultima giornata di campionato proprio a Larino, “sarà una grande festa della pallavolo – dice Antonio Di Ninno – festeggeremo questo traguardo raggiunto invitando tutti coloro che hanno a cuore lo sport e questa città, un particolare ringraziamento va ai nostri sponsor e a tutti coloro che ci hanno aiutato in questo periodo”.
ULTIMI RISULTATI:


PROSSIMI APPUNTAMENTI

SPONSOR
                                                                                                                 
Torna ai contenuti | Torna al menu