Home Page - A.S.D. Aurora Volley Ururi

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Pen(n)  2016- 2017 numeri precedenti (in evidenza )  scaricabile in (PDF)
La Pen(n)1




La Pen(n)6La Pen(n)7La Pen(n)8La Pen(n)9La Pen(n)10La Pen(n)11
La Pen(n)12
La Pen(n)13
La Pen(n)14
La Pen(n)15
La Pen(n)16La Pen(n)17La Pen(n)18La Pen(n)19La Pen(n)19La Pen(n)20La Pen(n)21





La Pen (n) precedenti  clicca qui




 
Eccoci qua altro anno. Stessi problemi, stesse persone ma anche nuovi problemi e nuove persone. Un saluto a chi ci ha lasciato un augurio di buona permanenza a chi si è aggregato. L’anno che ci aspetta è un anno cardine, dopo tanti anni affacciamo la testa, anzi le mani, fuori dalla nostra regione; ci era capitato diverse volte di farlo con finali interregionali e nazionali ma mai con i campionati; abbiamo avuto la possibilità di farlo diverse volte vincendo alcuni campionati regionali ma abbiamo sempre rinunciato. Quest’anno, sotto la spinta irrefrenabile di zio Fester, abbiamo deciso di provarci. E’ un cambiamento epocale, siamo passati dal medio evo all’età moderna, l’età contemporanea è ancora lontana.  12 ottobre 1492 - 6 novembre 2016. San Salvador – Crecchio, date e luoghi così lontani ma per certi versi così vicini. Dalla pallavolo medievale alla pallavolo moderna, a differenza di Cristoforo Colombo noi a Crecchio siamo arrivati consapevoli. Fortuna, circostanze e forse qualche nostra capacità hanno fatto sì che l’attracco risultasse vincente e caso volle che gli indigeni quel dì festeggiassero e noi uniti a loro. Partire con una vittoria è sempre meglio che partire con sconfitta, ma se nello sport una partita persa non determina negativamente una stagione così non possiamo cullarci che un incontro vinto lo faccia positivamente. Il lavoro da fare è molto, anzi i lavori sono sempre in corso, ed è questo l’unico modo per migliorarci. Purtroppo svariate motivazioni spesso ci fanno bloccare i lavori e quindi anche la nostra crescita, ma se ci capacitiamo che non siamo professionisti e che errori e sconfitte non ci devono demoralizzare possiamo toglierci soddisfazioni inaspettate. Allora leviamo i calici e prosit…
A breve iniziano anche le ragazze, montagne russe anche in questo caso, confido nel gruppo storico e nell’ingresso delle babies, partiamo senza grandi obiettivi ma almeno uno lo dobbiamo raggiungere: divertirsi. Ridere e sorridere allunga la vita non sia mai che allunghi anche la carriera sportiva. Tra tanti dubbi, obiettivi da raggiungere presunti traguardi, incerte motivazione una certezza l’abbiamo: la pizza al Cigno e chi sa se il brutto anatroccolo…
Ad  Maiora semper.
Ururi 6 novembre 2016   Vinc

L'intervista: Antonio Di Ninno Allenatore Volley Larino - Ururi 2015 - 2016
La Volley Larino-Ururi promossa in serie D, quando l’impegno paga e domenica grande festa della pallavolo
Blogger Michele Mignogna


Larino – c’è poco da fare quando nello sport ci si mette cuore e sacrifici i risultati arrivano, è quello che è successo alla Volley Larino-Ururi, squadra di pallavolo maschile nata due anni fa grazie all’impegno di due nomi storici della pallavolo molisana, il Professor Vincenzo Croce e Antonio Di Ninno, entrambi allenatori della squadra, la pallavolo è tornata più forte che mai. La squadra ha disputato il campionato di prima divisione maschile e con una giornata d’anticipo è stata promossa nella serie D abruzzese, i ragazzi di questa impresa sono loro, il capitano Manes Adamo, Mario d’Adamo, Nicola Cordigliere, Michele Fiorentino, Michele Rosa, Luigi e Andrea Croce, Pardino Pietrantonio, Antonio De Notariis, Angelo Martucci, Edoardo Silvio Lopez, Candido Berardi, Marco Pietrantonio e Omar Al Assuad, poi ci sono i giovanissimi

Luigi Sisto, Giovanni Rea, Francesco Russi e Luigi Di Ninno. Ma la storico impresa non sarebbe riuscita senza la collaborazione dei professori Elvio Petrecca e Fabrizio Pastorini, altri nomi storici della pallavolo molisana. “Ora cerchiamo chi vuole impegnarsi insieme a noi – dice Vincenzo Croce – questo sport richiede sacrifici anche economici, per questo chiediamo, a chi voglia ovviamente, di impegnarsi insieme a noi per il bene di questi ragazzi che tanto hanno dato in questo campionato, cerchiamo sponsor ma non solo, cerchiamo e sono benvenuti anche chi vuole impegnarsi nella società”. Intanto domenica prossima ci sarà l’ultima giornata di campionato proprio a Larino, “sarà una grande festa della pallavolo – dice Antonio Di Ninno – festeggeremo questo traguardo raggiunto invitando tutti coloro che hanno a cuore lo sport e questa città, un particolare ringraziamento va ai nostri sponsor e a tutti coloro che ci hanno aiutato in questo periodo”.
ULTIMI RISULTATI:


PROSSIMI APPUNTAMENTI

SPONSOR
                                                                                                                 
Torna ai contenuti | Torna al menu